Riforma sull’affido, il senatore Pillon apre alle audizioni: il governo ripensa il testo

3

Il coro di voci che si sono levate da più parti contro il disegno di riforma sull’affido condiviso hanno convinto il primo firmatario, il senatore Simone Pillon, e la stessa maggioranza a fare una riflessione in più sul testo della proposta tramite il contributo di tutte le parti in Vai all’articolo originale

Fonte: La Repubblica – Economia

CONDIVIDI SU:

3 commenti

  1. Silvio Pammelati on

    Avvenire del 22/09/18 pag. 2

    FREQUENTAZIONE DEI PARENTI DA PARTE DEI MINORI

    Gentile direttore, la frequentazione dei parenti da parte dei minori è contrassegnata con “rapporti significativi” nel nuovo testo Pillon dell’affidamento condiviso così come nel precedente. Non condivisibile. Si rischia che la frequentazione dei parenti sia realizzata mentre uno dei due genitori è libero e disponibile a seguire i figli. Per una giusta frequentazione dei figli basterebbe segnalare che un genitore può stare con i figli non meno di 12 giorni al mese e non più di 18 giorni al mese, in maniera diametralmente opposto all’altro. Il tutto in linea con le disponibilità di tempo dei due genitori. Silvio Pammelati Roma

    • Buonasera sig. Pammelati, le ricordiamo che il sito Nuovarassegna.it è un aggregatore di notizie, pertanto viene riportato in modo automatico un abstract della notizia originale con relativa fonte, nella fattispecie la Repubblica.it.
      Eventuali considerazioni su inesattezze o errori riportati della notizia andrebbero segnalati direttamente alla fonte; il nostro Staff, può comunque provvedere alla rimozione dell’articolo in presenza di evidenti contenuti non conformi a verità.

  2. Giuseppe on

    Si, ci sono delle criticità ma, considerando la drammatica situazione attuale, cioè quasi sempre fine settimana alterni anche quando viene espressamente richiesto di più e facilmente si potrebbe fare, si arriva a comprendere. Mantenimento diretto quasi mai concesso anche se la legge attuale lo prevede….
    Come possono queste modalità e questi tempi minimi essere compatibili con il dovere costituzionale di “allevare ed educare la prole” ? E soprattutto con il diritto dei figli di non perdere un genitore?
    Disse Kennedy: “chi non permette una rivoluzione pacifica rende inevitabile una rivoluzione violenta”
    Speriamo bene ….

Leave A Reply

Altro... Economia
Economia digitale: rapporto ISTAT sull’Italia

Thumbnail for 340480
Firmato il decreto per le 15 categorie di lavoratori “salvati” dall’aumento dell’età pensionabile

Opzioni Binarie Range
Thumbnail for 251737
Mediaset investe nel portale nell’app dei professionisti a chiamata

Chiudi