Il libro e la bicicletta

0

Il libro può essere considerato un prolungamento di una persona, il fedele compagno di di una vita, un qualcosa che portiamo sempre con noi una parte del nostro essere.

Il legame che intercorre tra un libro e una bicicletta è molto antico e profondo, infatti sono molti i libri dedicati alla bicicletta e quando si decide di partire per un lungo viaggio in bici oltre ai vari accessori mtb troviamo spesso un bel libro.

I migliori libri sulla bicicletta

Alla bicicletta e al mondo che la circonda sono stati dedicati molti e vari libri che variano nel genere, infatti possiamo trovare: manuali, romanzi e libri sulla filosofia della bici

Il giro del mondo in bicicletta di Peter Zheutlin

L’ autore racconta una bellissima storia vera quella di una giovane ragazza ebrea,che emigra negli StatiUniti, e decide di fare il giro del mondo in quindici mesi, dopo che le era stato detto che non sarebbe stato possibile fare tutto questo per una donna.

Partita da Boston, la donna tra mille avventure arriverà in Cina a Singapore e in Europa, precisamente a Parigi, a bordo della sua bicicletta e tornerà negli Stati Uniti come un eroina per tutte le donne che si battono per le pari opportunità.

Pedalo dunque sono. Pensieri filosofici su due ruote di Più autori

Un manifesto filosofico dell’ andare in bicicletta, scritto da un gruppo di ciclisti filosofi, che vedono la bicicletta prima di tutto come un mezzo che serve per pensare e capire cosa siamo veramente e cercare di tornare attraverso l’ uso della bici e ritmi più normali.

Il pedalare viene visto come una cura per i nostri problemi, poichè andando in bici si può ascoltare solo il battito del cuore e vivere situazione di conciliazione con la natura.

Parole a pedali, 365 pensieri in bici di Alberto Fiorin

Un interessantissimo romanzo di un autore italiano, Alberto Fiorin, che ci racconta la storia di uomo che ha scelto la bicicletta come mezzo di locomozione, percorrendo tantissimi km in bicicletta ammirando meravigliosi paesaggi e parlando con ogni sorta di persona, scrivendo un pensiero alla bicicletta ogni giorno arrivando così ai 365 pensieri del titolo.

Il bello della bicicletta di Marc Augè

Un analisi sociologico sul mezzo della bicicletta e della sua importanza nella storia, come ad esempio simbolo di ricostruzione nel secondo dopoguerra o come elemento di democrazia, essendo un mezzo che possono utilizzare tutti poichè economico fino ai giorni nostri dove viene visto come il simbolo dell’ eco sostenibilità e alla trasformazione degli spazi urbani ormai sempre più vivibili per i ciclisti.

CONDIVIDI SU:

Leave A Reply