Disdire l’assicurazione auto

0

Se avete deciso di richiedere la disdetta assicurazione auto saprete certamente che a partire dal  1° gennaio 2013 è stato abolito, come previsto dal Decreto Sviluppo Bis quello che era comunemente considerato il tacito rinnovo. Mentre prima, quando l’RC Auto sottoscritta scadeva, se l’intestatario del contratto non inviava alla compagnia di assicurazione la richiesta di disdetta, le compagnie avevano l’autorizzazione a rinnovare automaticamente la polizza; oggi, invece, per disdire l’R.C.A., cioè l’assicurazione auto obbligatoria, è sufficiente lasciare che quest’ultima scada.

Con l’abolizione del tacito rinnovo della polizza auto obbligatoria, quindi, ci sono state delle notevoli semplificazioni nella procedura per la disdetta RCA.

Quando disdire l’assicurazione

Abbiamo quindi visto come l’abolizione della clausola che prevedeva il tacito rinnovo dà la possibilità all’intestatario di un contratto assicurativo di poter cambiare la compagnia assicurativa in maniera completamente gratuita alla scadenza della polizza RCA base. Quindi la disdetta dell’assicurazione può avvenire, fondamentalmente, in due momenti: come previsto dal Decreto, a seguito della scadenza della polizza RCA, cioè dopo un anno dalla sottoscrizione di quest’ultima; oppure mentre l’assicurazione RC Auto è ancora attiva ma per esempio nel caso in cui sei renda necessaria la rottamazione dell’auto, in caso di furto o incendio, o ancora, se si verifica il decesso dell’intestatario dell’assicurazione.

Se si verifica la necessità di richiedere la disdetta dell’assicurazione auto prima che questa arrivi alla data di scadenza, per esempio a seguito di un’offerta assicurativa più conveniente, la compagnia è autorizzata a richiedere il pagamento di una somma per il costo del recesso anticipato. Ovviamente, questa clausola va comunicata dall’assicuratore al cliente, al momento della sottoscrizione del contratto RC Auto.

Cosa serve per avviare una disdetta assicurazione auto

Per avviare la richiesta della disdetta di un’assicurazione auto a seguito della scadenza del contratto e dare il via alla stipula di una nuova polizza, bisogna semplicemente recarsi alla compagnia assicurativa prescelta e stipulare un’altra polizza RC Auto. Quindi, non è necessario inviare moduli o richieste di disdetta assicurazione auto al precedente assicuratore. Dal 2015, inoltre, grazie all’introduzione dell’attestato di rischio elettronico, il titolare dell’assicurazione non deve nemmeno consegnare il sopracitato attestato al nuovo assicuratore che, acquisisce in maniera autonoma l’attestazione sullo stato di rischio in modo telematico tramite l’accesso ad una banca dati elettronica che viene controllata dall’IVASS. L’attestato di rischio, deve essere reso disponibile, ai fini della consultazione, dalla vecchia compagnia assicurativa, inserendolo nel database almeno un mese prima della scadenza del contratto RCA.

CONDIVIDI SU:

Leave A Reply