ANALISI TECNICA,COS’E’ E A COSA SERVE

0

Con l’accrescere dell’importanza e della centralità dell’economia nella vita quotidiana di persone e  Paesi, si sono incrementati anche gli strumenti a disposizione degli operatori finanziari per poter effettuare diverse attività, tra cui anche quelle maggiormente remunerative. L’analisi tecnica quindi è uno strumento attraverso cui svolgere attività sul mercato economico, al fine di poter effettuare operazioni finanziarie, in particolare nel settore del trading. A sua volta, l’analisi tecnica si avvale di diversi mezzi per operare, tra cui anche l’uso di elementi statistici come la media mobile. Approfondiamo tuttavia cos’è l’analisi tecnica usata nel mercato finanziario e a cosa serve.
Disciplina originatasi ad inizi del ‘900, sulla base di alcune teorie del giornalista e studioso economico statunitense Charles Dow, l’analisi tecnica è una disciplina o strumento che osserva l’andamento nel corso del tempo dei prezzi di prodotti o titoli all’interno dei mercati finanziari, al fine di predirne ed anticiparne le tendenze successive. In pratica, questa non è altro che un metodo attraverso cui si cerca di intuire, studiando la storia e l’andamento passato di un bene reale o finanziario quotato, il suo prezzo futuro. Il tutto partendo dall’assunto che i “comportamenti” del bene osservato siano ciclici e quindi ripetitivi nel corso del tempo.
Questa disciplina fa uso considerevole di elementi grafici e statistici, attraverso cui analizzare gli andamenti dei diversi beni e di conseguenza effettuare operazioni finanziarie su di essi. Infatti, obiettivo degli operatori o traders è quello di guadagnare dagli acquisti o dalle vendite effettuate su alcuni prodotti e quindi fare investimenti, prevedendone appunto l’andamento del prezzo. L’analisi tecnica inizialmente fu utilizzata sul mercato azionario, in seguito il suo uso si espanse anche a quelli valutario, obbligazionario, delle materie prime ed altri internazionali.
Tra gli elementi fondamentali per costituire queste previsioni vi sono anche i prezzi di un bene ed i suoi volumi di scambio. Il principale vantaggio dell’analisi tecnica è quello di poter utilizzare appunto questi semplici dati per formulare ipotesi e cercare di prevedere l’andamento di tali beni. Tuttavia, proprio questa semplicità di previsione risulta essere uno dei suoi limiti, in quanto diversi operatori possono ipotizzare un medesimo andamento del bene e perciò agire di conseguenza, ma agendo contemporanemente tutti assieme portano quel bene a muoversi proprio come essi volevano. Questa eventualità infatti si definisce, in termini tecnici, “direzione anticipata”.
Comunque, per poter operare sul mercato finanziario col minor numero possibile di rischi ed effettuare previsioni maggiormente valide, si consiglia sempre di abbinare all’analisi tecnica, quella cosiddetta “fondamentale“. Mentre infatti la prima cerca di prevedere il prezzo futuro di un bene o prodotto sulla base del suo andamento storico, la seconda invece cerca di stabilirne il prezzo basandosi sull’analisi economica e finanziaria della società a cui quel prodotto o bene fa eventualmente riferimento. Comunque, essendo previsioni, le conclusioni dell’analisi tecnica sono suscettibili di variazioni in base ad eventi inattesi.

CONDIVIDI SU:

Leave A Reply

Altro... News
come-pubblicizzare-un-sito-web-500x321
Come pubblicizzare il proprio sito web

teatro-alla-deriva-sm
V Edizione Teatro Alla Valle

marco pannella
Politica in lutto, si è spento Marco Pannella

Al Teatro Elicantropo Napoli Il Grigio di G.Gaber e S.Luporini – dal 21 al 24 aprile
Chiudi