Pulizie, quali fare al rientro dalle vacanze

0

Spesso, prima della partenza per le vacanze, si tende a lasciare la casa in ordine ed i suoi ambienti puliti, tuttavia al rientro si ha sempre la necessità di effettuare una nuova pulizia. Infatti nel periodo di assenza si sarà accumulata della polvere su mobili e pavimenti, le lenzuola dei letti si saranno anch’essi impolverati e la dispensa avrà bisogno di una verifica. Se una impresa di pulizie Roma o di qualche altra località è necessaria per alcune grandi abitazioni o ville, come ad esempio La Lucciola nella Capitale, per locali più piccoli si può fare tranquillamente da sé.

Quali pulizie tuttavia sono necessarie e più urgenti per riordinare un appartamento dopo le vacanze e, soprattutto, per ripulirlo dopo diverse settimane di chiusura? Proviamo a concentrarci sulle attività più importanti, sapendo che serviranno innanzitutto diverse ore e tanta pazienza per vedere di nuovo il proprio appartamento pulito, riordinato e accogliente come lo si era lasciato.

Una volta rientrati, la prima cosa da fare è spalancare finestre e infissi per far riattivare la circolazione dell’aria all’interno dei locali e far scomparire l’odore di chiuso accumulatosi. Poi, disfatto le valige e separati gli abiti puliti da quelli da lavare, si può cominciare ad avviare la lavatrice per smaltire questi ultimi. In particolare soprattutto quelli più utilizzati durante le vacanze, come teli mare, accappatoi e maglie.

Il passo successivo è lavare ed igienizzare il bagno, togliendo specialmente il calcare di sicuro comparso sui sanitari che non si sono utilizzati ed effettuando il lavaggio del pavimento e delle piastrelle. Poi, con un panno, si può togliere la polvere accumulatisi sui diversi piani e mensole. In seguito, si può passare alla pulizia della cucina, verificando anche la dispensa ed eventuali presenze di farfalline o altri insetti all’interno di confezioni rimaste aperte di biscotti, pasta, riso o farina.

Effettuata questa verifica, si può fare una pulizia del frigo, magari rimasto spento per diverso tempo, e dei suoi diversi piani, per eliminare eventuali cattivi odori o muffe presenti. Anche in questo ambiente, poi si può procedere a togliere un po’ di polvere dai vari ripiani e dai fornelli e a fare un bel lavaggio del pavimento per igienizzarlo completamente. Nel caso fossero rimasti dei piatti nello scolapiatti, questi necessitano di essere nuovamente lavati, in quanto opacizzati dal calcare.

Puliti cucina e bagno, si può passare alle stanze da letto e al salone. Nelle prime, si dovrà far arieggiare i letti e cambiare le lenzuola per evitare di ritrovarsi a contatto con polvere e acari, in particolare per coloro che soffrono di fastidiose allergie. Dopo aver lavato il pavimento di queste, si passa al salone. Qui basterà spolverare i vari ripiani e lavarne il pavimento. Non resta adesso che fare una pulizia accurata anche dei balconi e delle tapparelle.

CONDIVIDI SU:

Leave A Reply